Category Il primo sole

Il primo sole – Capitolo II, Parte 2

IL PRIMO SOLE – CAPITOLO II – PARTE 2

Durante la cena Jacklin cercò di comportarsi esattamente come le era stato suggerito da Kalinda. E sorprendentemente ci stava riuscendo bene. Lei e suo padre erano seduti alla destra e alla sinistra di Nefer Kerenut. Le pareti del salone erano tappezzate di scudi che rappresentavano lo stemma di Eldyron: due lance incrociate con ai lati un gatto e un lupo. Fra una portata e l’altra, alla luce dei magnifici candelabri in bronzo che circondavano la sala, gruppi di danzatori e musici si alternavano per intrattenere gli ospiti. Origon aveva scelto i migliori artisti di Eldyron. Tuttavia Nefer, l’ospite d’onore, non sembrava apprezzare l’impegno largamente profuso da parte del Soprintendente. Appariva piuttosto distratto e pensieroso.

Read More

Il primo sole – Capitolo II, Parte 1

CAPITOLO II – PARTE 1

La porta del salone si aprì con un cigolio che tradiva una certa apprensione da parte di chi stava entrando. Il cuore di Origon sussultò. Bene – pensò – Bromiorn tiene particolarmente a questo accordo. Se dovesse andare storto qualcosa…lei dovrà pagarne le conseguenze. «Signore – la guardia era entrata richiudendo frettolosamente il portone – lo Stratega è qui. È in anticipo ma…vostra figlia non è ancora tornata!». Origon sospirò, alzando gli occhi al cielo. Il ginocchio destro cominciò a dolergli. Era quello il sintomo inequivocabile che le cose non sarebbero andate per il verso giusto. Si trattava di una vecchia ferita di guerra che lo rendeva visibilmente claudicante. Origon però aveva preso l’abitudine di considerarla una buona compagna di vita. «Dì al maestro di corte di darsi una mossa – ordinò cominciando a gesticolare ansiosamente – convoca i miei fratelli, le loro figlie e tutti gli ospiti. Ci tengo ad impressionare il nuovo stratega con una festa che non dimenticherà. E…cerca mia figlia! Assicurati che si prepari a dovere e non ritardi!».

Read More

Il primo sole – Capitolo I, Parte 3

CAPITOLO I – PARTE 3

Appena varcata la porta di Barkvis, Benjamin salutò fugacemente Silver e si diresse verso casa. Lasciò il suo bagaglio con gli effetti personali e la spada e si avviò con una certa fretta verso il tempio di Tuja, presso le mura nord della città. Era uno dei templi maggiori perchèTuja era la dea madre, colei che aveva dato alla luce Kleion. Suo padre, Jeremis, aveva ricevuto l’incarico dai Consiglieri di Akras di ricostruirne il tetto. Anche sua madre, Febe, si trovava sul cantiere. Febe assisteva spesso Jeremis nel suo lavoro, affiancandolo anche nelle fasi del disegno e della progettazione. Era una donna versatile, dotata di grandi capacità. Benjamin ne era molto orgoglioso. Appena la folta chioma del figlio fece capolino all’ingresso del recinto sacro, Febe abbandonò all’istante i pesanti secchi che stava portando presso le impalcature, scese dalla scalinata del tempio a passo affrettato ma con discrezione, come era suo solito.

Read More

Il primo sole – Capitolo I, Parte 2

CAPITOLO 1 – PARTE 2

Benjamin e Silver si catapultarono fuori dalla tenda, non prima di avere impugnato una spada. Come loro altri compagni si aggiravano silenziosamente per il campo. Senza dubbio avevano avvertito gli stessi rumori ma nessuno ancora aveva lanciato l’allarme. Silver si affrettò a verificare che le sentinelle si trovassero ai posti di guardia. Nessuna, tutte sparite. «Qualcuno deve averle attirate nel boschetto….» sussurrò all’amico. Benjamin aggrottò le sopracciglia- «O peggio – rispose – qualcuno deve averle “comprate”». Aveva il cuore in gola. Per la prima volta in tutta la sua vita avrebbe dovuto affrontare un combattimento contro qualcuno che non fosse un suo compagno d’allenamento. Non si trattava di una simulazione. Non si sentiva pronto. Ben capì che i suoi timori erano fondati nel momento in cui sentì l’Arido gridare: «Hanno rapito due commissari di gara – era piombato fra loro con il volto quasi trasfigurato – li ho visti, stanno fuggendo per il bosco sacro». Ora anche il resto dei compagni aveva abbandonato il proprio giaciglio e brandiva un’arma, pronto a trascinare se stesso e il nemico nell’impeto dello scontro. Nonostante ciò, i 100 partecipanti alle gare di Enneas sembravano soggiogati dal panico e dall’incertezza. Le loro guide, i commissari di gara, erano state rapite. E quel che destava più stupore era l’oscurità che inghiottiva il campo. Torce e bracieri erano tutti spenti.

Read More

Il primo sole – Capitolo I, Parte 1

CAPITOLO I – PARTE 1

Un bagliore improvviso saettò in una distesa infinita di nuvole. Fu come un lampo ma più tenue, qualcosa di inspiegabile…di nuovo. Benjamin lo vide. Aveva appena alzato gli occhi al cielo e di colpo il suo sguardo aveva catturato quel fenomeno inaspettato. Qualcosa che in 25 primavere di vita non aveva mai visto. Ad un certo punto…ecco il segnale. Le gambe di Benjamin cominciarono a scattare in perfetta sincronia con il suono del corno che annunciava l’inizio della gara. Velocemente saltava, schivava le radici e le fronde del fitto bosco di montagna. Doveva stare attento, era partito con una slancio eccessivo e ora, nella furente discesa del pendio, più acquistava velocità più rischiava di cadere. I crinali dell’altopiano di Enneas fortunatamente li aveva già testati il giorno precedente, realizzando che erano molto più ripidi delle colline di Akras. Là, davanti a lui e agli altri partecipanti, in una corsa piena di eleganza e di agilità, stava disperatamente fuggendo il loro obiettivo: una magnifica cerva dal mantello color del grano appena maturato.

Read More

Il Primo sole – Prologo – Parte 2

PROLOGO – PARTE 2

Mentre sulla terraferma Ligorio riceveva l’agghiacciante notizia della morte di re Berniorn, l’harmakis continuava a sferzare l’aria nel cielo cupo, trascinando con sé l’ormai rassegnato Jeremis, che non aveva mai amato le altezze. «Ehi amico…mi farai scendere o hai intenzione di portarmi fino all’oceano??». Di tutta risposta il leone alato emise un suono profondo, gutturale, di disapprovazione. Jeremis rabbrividì. «E quello cos’era?…Non ci credo, sto parlando con un gattone alato…». Quasi come se avesse compreso le sue parole l’animale lasciò per un istante la presa della sacca, unico appiglio del giovane architetto, e dopo due secondi la riprese saldamente fra le sue possenti fauci.

Read More

Il primo sole – Prologo – Parte 1

Prima degli Egizi, dei Greci, prima della nascita dei miti e delle leggende, in un tempo sconosciuto e ormai dimenticato, la Terra aveva un aspetto completamente diverso da quello attuale. Uno sciame di meteoriti si era abbattuto su di essa portando qualcosa che gli uomini non avrebbero mai dimenticato…Qualcosa di inafferrabile come il vento, la cui consistenza è pari a quella di un sogno…la magia. E come in tutte le storie dove il bene il male si sfidano, non possono mancare una piccola compagnia di eroi e un ragazzo e una ragazza che si battono per cambiare il loro mondo.

Il racconto, a cadenza settimanale, è di Eleonora Poltronieri con le illustrazioni di Irene Patara.

Read More